Questo sito web utilizza cookie tecnici e analitici, utilizzando misure a NON identificare l'utente e per fornire una migliore esperienza di navigazione. Continuando a utilizzare questo sito web senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su "Chiudi", permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni, leggere l'Informativa sulla Privacy.

Chiudi

Frammenti di memoria

Momenti esemplari di un viaggio fotografico da Lonigo ad Arcole,
attraverso Alonte, Orgiano, Poiana Maggiore e Locara

di Rino Di Stefano

(RinoDiStefano.com, 2005)

Frammenti di memoriaCi sono degli angoli d'Italia che la maggior parte degli italiani non conoscono e che forse non conosceranno mai nel corso della loro vita. Fortunatamente, però, c'è sempre qualcuno che, innamorato della propria terra, desidera condividere con il resto del mondo le bellezze del suo paese e lascia quindi delle testimonianze cui tutti possono accedere. Nel caso del fotografo Ennio Sterchele siamo in presenza di un libro il cui titolo parla da solo: "Frammenti di memoria - Momenti esemplari di un viaggio fotografico da Lonigo ad Arcole, attraverso Alonte, Orgiano, Poiana Maggiore e Locara".
Sterchele è uno di quei professionisti il cui occhio fotografico riesce a catturare l'essenza della realtà e quindi a proporla con un solo scatto che dice subito tutto. Siamo nel Vicentino, terra di antiche e nobili Il duomo di Lonigotradizioni storico-culturali. Sterchele affronta il suo viaggio a ritroso nel tempo partendo dalla preistoria. Ed ecco dunque le misteriose tombe scavate nella roccia ad Alonte, i frammenti di lapide che rivelano le origine romane della zona, la deliziosa chiesetta di Santa Marina del II secolo, il leone rampante della famiglia Pisani in bella vista sul campanile. Da lì in avanti è tutta una serie di belle immagini che di volta in volta ci portano alla scoperta del castello di Calmano, dell'antico borgo di Lonigo, dell'impetuosità del Flumen Novum e di tanti mirabili esempi d'arte fotografica bloccata in uno zampillo o in una scultura di ghiaccio. Impressionante l'atmosfera ovattata della grande nevicata del gennaio 1985, ma di grande effetto sono anche i fuochi artificiali sullo sfondo del duomo. E si va avanti così, fermando l'espressione sorniona di un personaggio come Giorgio Gaber o lo sguardo divertito di un ragazzo che si arrampica per dare l'assalto all'albero della cuccagna. Struggente la foto del bimbo che, inginocchiato, pone dei papaveri su un'antica tomba; foriera di un'antica memoria l'aquila imperiale su un obelisco in controluce che ricorda la battaglia di Arcole tra i francesi di Napoleone e gli austriaci nel novembre del 1796. Ed è così, con l'epigrafe in latino che ricorda la vittoria di Napoleone e alcuni figuranti che ricreano il sanguinoso scontro, che si conclude l'album di Sterchele. Un pezzo d'Italia che merita di essere visto.

"Frammenti di memoria – Momenti esemplari di un viaggio fotografico da Lonigo ad Arcole, attraverso Alonte, Orgiano, Poiana Maggiore e Locara" di Ennio Sterchele, Giovani Editori, 1999, pp. 115.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – I siti web, blog, social media, giornali, riviste, trasmissioni televisive o radio, che desiderano servirsi dei contenuti di questo articolo per la diffusione pubblica, DEVONO CITARE IL SITO WEB RINODISTEFANO.COM COME FONTE.

Recensione precedenteIndiceRecensione successiva

PDF IconSalva come PDF

HomeInizio paginaIndietro

I miei libri | I miei articoli | Eventi & News | Rubrica Letteraria | Multimedia
Documenti | Facebook | Twitter | YouTube | Instagram | Contatti

© 2001-2019 Rino Di Stefano – Vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita autorizzazione
Informativa sul CopyrightInformativa sulla Privacy

Protected by Copyscape