Questo sito web utilizza cookie tecnici e analitici, utilizzando misure a NON identificare l'utente e per fornire una migliore esperienza di navigazione. Continuando a utilizzare questo sito web senza modificare le impostazioni dei cookie, o cliccando su "Chiudi", permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni, leggere l'Informativa sulla Privacy.

Chiudi

Le scomparse di Majorana
all’OperaLombardia

(Domenica 18 Giugno 2017)

STAGIONE 2017/2018

Una stagione che propone importanti titoli del repertorio operistico accanto ad una novità assoluta, un progetto innovativo che porterà sulla scena l’opera lirica ETTORE MAJORANA. Cronaca di infinite scomparse. Uno spettacolo interamente creato, dalla stesura del libretto, alla composizione musicale, alla regia, da professionisti under 35 e prodotto, per l’apertura della Stagione 2017/2018 di OperaLombardia, il brand che raggruppa in un unico grande cartellone d’opera i 5 teatri di tradizione della Lombardia (Fondazione Donizetti di Bergamo, Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona e Teatro Fraschini di Pavia). L’opera debutta in prima mondiale il 28 settembre 2017 al Teatro Sociale di Como.

CHE COS’È OPERA OGGI,
LA LIRICA CONTEMPORANEA DI OPERALOMBARDIA

Nel triennio 2015-17, OperaLombardia ha avviato l’ambizioso progetto di promuovere l’opera contemporanea nella stagione lirica, con nuove commissioni. In particolare, con il Concorso internazionale OPERA OGGI, ha promosso la realizzazione di un’opera lirica ‘totale’ che comprendesse la stesura del libretto poetico, la creazione musicale e la regia, da parte di professionisti under 35.

Nel novembre 2015, la prestigiosa giuria, presieduta dal Maestro Giorgio Battistelli e composta da registi, drammaturghi, compositori e direttori artistici dei teatri coproduttori, ha scelto il team artistico vincitore, dopo aver analizzato gli oltre 50 progetti pervenuti da tutta Europa.

Roberto Vetrano, compositore, Stefano Simone Pintor, regista e librettista e Gregorio Zurla, scenografo e costumista, sono gli autori dell’opera lirica ETTORE MAJORANA. Cronaca di infinite scomparse. L’opera vincitrice, pubblicata dalla casa editrice Ricordi, sarà prodotta e circuiterà nella stagione liriche 2017/18 dei teatri di OperaLombardia, di Magdeburg (Germania) e al Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia (Spagna). Il cast dei cantanti è stato selezionato nel gennaio 2017 dalla 68° edizione del Concorso per Giovani Cantanti Lirici d’Europa dell’AsLiCo.

OPERA LIRICA E SCIENZA

OPERA OGGI, PROGETTO DI OPERA LIRICA ‘TOTALE’, METTE IN SCENA UNO SPETTACOLO SUL LAVORO, LA VITA E LA MISTERIOSA SCOMPARSA DI ETTORE MAJORANA

ETTORE MAJORANA. Cronaca di infinite scomparse

OPERA IN PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA
Teatro Sociale di Como
28 e 30 settembre, ore 20.30

Musica di Roberto Vetrano
Libretto di Stefano Simone Pintor
Regia Stefano Simone Pintor
Direttore Jacopo Rivani

Ed. Casa Ricordi, Milano

Un lavoro dall’ampio respiro, a dir poco intrigante, affronta, alle soglie dell’80esimo anniversario della scomparsa di Ettore Majorana, una delle storie più incredibili e misteriose del 900. La scelta di lavorare sulla figura del fisico italiano, definito un ‘genio’ al pari di Galileo Galilei ed Isaac Newton, ha molteplici ragioni e conduce ad interessanti risvolti nell’ambito della realizzazione dell’opera.

PERCHÉ ETTORE MAJORANA

L’attualità del personaggio e della sua ricerca scientifica sono indiscusse. Infatti, nonostante Majorana sia vissuto ormai un secolo fa, fu un fisico profetico per la sua epoca. Alcuni dei suoi lavori sulle particelle elementari, sulle forze nucleari e sull’antimateria sono tutt’oggi oggetto di studio. La scelta del soggetto pone inoltre l’interessantissima messa a confronto tra due mondi, quello della scienza, in particolar modo della fisica, con quello della musica. Ispirati dalle teorie di Ettore Majorana sulla fisica teorica e meccanica quantistica, si è scelto di raccontare la sua storia con un taglio quasi noir, poliziesco, nel tentativo di scrivere una nuova opera lirica e rompere gli schemi, smentire gli stereotipi che oggi separano il largo pubblico da questo genere artistico, così come dalla fisica teorica che, a causa della sua complessità, risulta ai più tutt’altro che popolare. Il tutto avviene proprio all’interno di uno ‘spazio musicale’ dal momento in cui, anche la musica, segue leggi matematiche e fisiche.

Cosa vuol dire fare opera lirica oggi? Rispondono gli autori dell’opera: ‘Se è vero che il ‘900 ci ha portati verso il concetto di ‘frammentazione’, dove ci sta portando il XXI secolo? La nostra risposta a queste questioni è andata verso la nozione di ‘realtà aumentata’. In un mondo in cui il progresso tecnologico ci ha immerso in una realtà che va oltre a quella fisica classica che conoscevamo, non potevamo certo scegliere di fare un’opera che parlasse al pubblico odierno senza tenere conto di questo fondamentale aspetto della nostra contemporaneità. Proprio da questa considerazione derivano le nostre scelte, in primis quella del soggetto del nostro racconto: Ettore Majorana’.

Siamo di fronte ad un’opera totale, un nuovo teatro musicale che indaga la contemporaneità con tutti gli strumenti possibili, alla ricerca di nuove soluzioni artistiche e di linguaggio. Una nuova spinta artistica che promuove progetti inediti e contemporanei, nata all’interno di OperaLombardia con OPERA OGGI.

MUSICA E SCIENZA: INIZIATIVE COLLATERALI E COLLABORAZIONI

Un progetto così affascinante, che tocca aspetti nevralgici della nostra contemporaneità, non poteva che spalancare le porte allo studio sull’argomento Musica e Scienza. Interessanti approfondimenti ed una costante collaborazione con il mondo della Scienza, della Filosofia e della Scuola faranno da corollario in attesa del grande debutto.

Una serie di eventi collaterali ad ingresso libero saranno volti ad avvicinare il pubblico, preparandolo alla visione dell’opera.  Dalla bibliografia su Ettore Majorana, a cura di Chiara Milani, Responsabile Scientifico della Biblioteca di Como, alla collaborazione con la Fondazione Alessandro Volta, importante centro per la divulgazione e il supporto di attività scientifiche che promuove il concorso “RISCOPRI ALESSANDRO VOLT@” – VI EDIZIONE. Racconta la Fisica in 10 minuti: “Piccolo, piccolo, ma quanto?”. Indirizzato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, il concorso premierà inoltre ogni vincitore con un biglietto omaggio per assistere allo spettacolo del 30 settembre.  A Bergamo l’opera sarà coprodotta dalla Fondazione Donizetti con BergamoScienza e inserita nel programma del suo festival che si svolgerà dall’1 al 15 ottobre, oltre che oggetto di attività di approfondimento.

A Cremona insegnanti degli Istituti Tecnici e i Licei Scientifici organizzeranno incontri a tema, rivolti soprattutto agli studenti, con esperti – tra cui il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, Docente di Fisica (in aspettativa) all’Università Cattolica di Brescia – oltre a proiezioni di docufilm.  Sempre a Cremona il concorso di critica teatrale DIRITTO DI CRITICA che il Ponchielli rivolge agli studenti delle scuole secondarie di II grado, verrà ‘esteso’ all’opera su Majorana. I ragazzi saranno invitati ad elaborare una recensione sull’opera  seguendo tempi e parametri giornalistici. Valutate da un’apposita commissione, le critiche saranno pubblicate online e la ‘migliore’ apparirà sul quotidiano La Provincia di Cremona. Un incontro dedicato a Majorana sarà organizzato dal Teatro Grande di Brescia all’interno di  Pazzi per l’Opera, che affida ad entusiasti melomani la presentazione delle opere. Sia Brescia che Pavia organizzeranno incontri in collaborazione con le università, con il coinvolgimento, per Pavia, del Museo della Scienza e della Tecnica dell’Università.

In collaborazione con l’Università degli Studi dell’Insubria, è in programma un ciclo di conferenze gratuite intitolato “L ’ALCHIMIA DELLE SETTE NOTE”, che si svolgeranno anche all’interno di Parolario 2017, la manifestazione comasca dedicata alla cultura nel suo senso più vasto.

In tutte le città del circuito OperaLombardia si potrà partecipare all’ultimo divertimento che ha preso piede a Los Angeles e che si sta espandendo sempre di più. Si tratta delle ROOM ESCAPE, luoghi dove un gruppo di persone viene rinchiuso in una stanza (volontariamente) e deve risolvere vari misteri grazie agli indizi disseminati per ottenere la chiave d’uscita.

Il 16 e 17 settembre all’interno di FAI IL PIENO D’OPERA e in collaborazione con il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, presso il Teatro Sociale di Como sarà posizionato MAJORANA RELOADED, un laboratorio interattivo e multimediale dedicato alla scienza.

In collaborazione con il Festival della Luce – Lake Como 2017, sabato 16 l’incontro OPERA E SCIENZA vedrà protagonisti il fisico Erasmo Recami e il compositore Roberto Vetrano.  Nella Sala dei Nobel dell’Associazione Carducci di Como il 16 alle ore 20.30, verranno letti brani tratti dal testo di Leonardo Sciascia La scomparsa di Majorana, a cura di Allineamenti. A seguire, all’Ostello Bello Lake Como, spazio al cinema con MAJORANA 8mm, una selezione di film dedicati a Ettore Majorana e alle personalità più enigmatiche della scienza. Il 17 settembre alle ore 11.00, la Sala Bianca del Teatro Sociale di Como sarà pervasa dalle note del Quartetto Artemisia nel concerto 60’  -  SPIRITUALITY, SENTMENT, MATHEMATICS, CONCEPT, SCIENCE.

Personaggi e interpreti:

Ettore Majorana: Lucas Moreira Cardoso

Insieme di personaggi A, detto delle “interazioni deboli”
Il barbone: (da definire)
La cantante: Alessandra Masini
nelle vesti de: la Cantante indi Una Madre

Insieme di personaggi B, detto delle “interazioni forti”
Dio: Pietro Toscano
nelle vesti de: il Generale, il Frate e, infine, Dio stesso
La Fisica: Tiberia-Monica Naghi/ Federica Livi
nelle vesti de: la Studentessa, la Matriarca e, infine, la Fisica stessa
L’Antimajorana: Ugo Tarquini nelle vesti de: il Comandante, il Fratello e, infine, l’Antimajorana stesso

La particella ombra: (da definire)
Le infinite componenti, coro di voci miste maschili e femminili
nelle vesti de: i Passeggeri, Passanti, Marinai e Portuali, gli Scienziati, i Frati e, infine, gli Infiniti Majorana

Le altre particelle elementari, attori e attrici nelle vesti de: i Passeggeri, Passanti, Marinai e Portuali, gli Scienziati e, infine, gli Infiniti Majorana

Direttore: Jacopo Rivani
Regia: Stefano Simone Pintor
Scene e costumi:  Gregorio Zurla
Luci: Fiammetta Baldiserri
Video: Studio Antimateria
Maestro del Coro: Diego Maccagnola

Coro di OperaLombardia
Orchestra I Pomerigi Musicali

Coproduzione Teatri di OperaLombardia, Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, Theater Magdeburg e Palau de les Arts Reina Sofía Valencia
Nuovo allestimento

Tournée
ETTORE MAJORANA.
Cronaca di infinite scomparse

Teatro Sociale, Como - 28 e 30 settembre 2017
Teatro Sociale, Bergamo - 6 ottobre 2017
Teatro Grande, Brescia - 13 e 15 ottobre 2017
Teatro Ponchielli, Cremona - 19 e 20 ottobre 2017
Teatro Fraschini, Pavia - 16 e 18 novembre 2017
Teatro Sociale, Trento - 20 gennaio 2018
Theater Magdeburg, Germania - Autunno 2018
Palau de les Arts Reina Sofía Valencia, Spagna - Primavera 2019

GUARDA LA PHOTOGALLERY



 

PDF IconPROGRAMMA STAGIONE OPERALOMBARDIA 2017/2018
[PDF – 539 KB]

PDF IconINTERVENTO DELL'ASSESSORE CAPPELLINI
[PDF – 282 KB]

Per visualizzare i file PDF, si può utilizzare Adobe® Reader®
Get Adobe® Reader®

 

Indice

PDF IconSalva come PDF

HomeInizio paginaIndietro

I miei libri | I miei articoli | Eventi & News | Rubrica Letteraria | Multimedia
Documenti | Facebook | Twitter | Google+ | YouTube | Instagram | Contatti

© 2001-2019 Rino Di Stefano – Vietata la riproduzione, anche parziale, senza esplicita autorizzazione
Informativa sul CopyrightInformativa sulla Privacy

Protected by Copyscape